Agribus in Carso: la gita migliore per ammirare la natura

Gita con il trattore per giungere all'ingresso della grotta

I trenini e le loro varianti piacciono ad ogni età

Sarà una passione che ci lega fin da bambini ai trenini con cui giochiamo, ma il nostro servizio di trasporto speciale che conduce in un posto segreto diverte sempre tutti i nostri visitatori, grandi e piccoli.

Hai mai viaggiato trainato da un trattore?

Ma cosa è in verità l'Agribus e a cosa serve? È molto semplicemente un carro costruito appositamente per il trasporto in sicurezza di persone trainato da un trattore agricolo adatto alla circolazione stradale.

La sua funzione iniziale fu il trasporto degli operai delle aziende agricole da un campo all'altro per agevolarne gli spostamenti tra i poderi durante i periodi di raccolta delle uve, della frutta.

Si sa, i contadini ne sanno una più del diavolo e con lo sviluppo degli agriturismi, fattorie didattiche e attività connesse al mondo agricolo, un rimorchio per il trasporto di persone attaccato a un trattore non poteva certamente passare inosservato.

Gita con il trattore per giungere all'ingresso della grotta

Alcune aziende agricole quindi organizzano gite in trattore per far visitare ai turisti gli animali al pascolo oppure vigneti e frutteti. E l'Agribus delle Torri di Slivia?

Il nostro non è solo un giro in trattore, ma si è trasformato in un vero e proprio mezzo di trasporto per un'esperienza speciale. Dimenticata l'automobile nel parcheggio dell'agriturismo e saliti sull'Agribus in una decina di minuti arriveremo in un posto segreto e fantastico che solo chi ci viene a trovare può scoprire.

Fermeremo l'Agribus su un prato, vicino a una vecchia porta di ferro un po' arrugginita e scenderemo nella Grotta delle Torri di Slivia, un mondo incantato pieno di stalattiti e stalagmiti e tantissime storie del luogo raccontate proprio da noi.

Perché grotta e Agribus?

Quando decidemmo di promuovere le visite guidate alla Grotta delle Torri di Slivia, dovemmo individuare il modo migliore per far arrivare i visitatori fino all'entrata della grotta. Creare un parcheggio nelle adiacenze dell'entrata sarebbe stato troppo difficoltoso soprattutto per motivi ambientali. L'Agribus invece sembrava la soluzione ideale: era semplice, divertente, funzionale anche in caso di maltempo e soprattutto ci permetteva di rispettare l’ambiente perché non eravamo obbligati a costruire strutture impattanti.

Avevamo individuato uno degli elementi che ci permetteva di creare la prima grotta turistica in Italia gestita da un'azienda agricola e per di più con giro in trattore annesso.

Quella che all'inizio era una difficoltà da superare si è rivelata un valore aggiunto soprattutto per quanto riguarda la promozione turistica creando una vera esperienza che coinvolge la terra, l'azienda, il territorio e il turismo.